• SM2 Consulenza

INFLAZIONE: cosa accade quando arriva....

Maggio 2021




l'INFLAZIONE è il processo del costante aumento dei prezzi che genera una persistente perdita del potere di acquisto. Ciò significa che la stessa quantità di denaro mi permette OGGI di acquistare MENO beni e servizi rispetto a IERI e ancora MENO DOMANI rispetto a OGGI.
In altre parole per acquistare gli stessi beni e servizi si rendono necessarie nel tempo sempre maggiori quantità di denaro.

Quanti soldi occorrevano per comprare TOPOLINO nel 1949 e quanti ne occorrono oggi?



Quali sono le scelte di investimento corrette da fare nei momenti di inflazione?


Innanzi tutto è fondamentale investire i propri risparmi e non lasciarli abbandonati a se stessi sul conto corrente!

L'inflazione è come una tassa che erode piano piano il valore reale dei risparmi infruttiferi!


Guarda cosa è accaduto, per effetto dell'inflazione, ai soldi lasciati fermi sui conti dal 1990 al 2020, si sono praticamente DIMEZZATI!


Solo se INVESTI i tuoi risparmi puoi FARLI CRESCERE, BATTERE L'INFLAZIONE,

e mantenere il tuo potere di acquisto inalterato!


  1. Perché in questo periodo si parla tanto di inflazione?

  2. Perché se l'inflazione è prevista in rialzo i mercati finanziari cominciano a 'ballare'?

  3. Quali sono le scelte di investimento giuste da fare in questi momenti?


Ricordiamoci quanto dice sempre il Prof. Bertelli (docente di economia degli intermediari finanziari all’Università di Siena)

'i mercati tentennano, oscillano e traballano mentre…. SALGONO'!


I marcati finanziari non sono efficienti nel breve periodo, proprio perché tentennano, oscillano e traballano, ma i fondamentali dell'economia li guidano, generando valore mano a mano che passa il tempo e quindi, grazie al tempo, SALGONO.

In questo momento è forte il timore di un aumento dell'inflazione in particolare negli USA, capiamo perché:


Diminuzione dell'offerta di beni e servizi:


  1. I numerosi lockdown hanno rallentato le varie attività produttive con conseguente allungamento dei tempi di consegna e riduzione della disponibilità delle merci.

  2. Questo ha generato colli di bottiglia dell'offerta, con conseguente aumento dei prezzi delle materie prime.

  3. Se le merci 'scarseggiano', se le materie prime aumentano di prezzo, ecco che anche il COSTO di beni e servizi aumenta; occorreranno più soldi per acquistarli e si genera quindi INFLAZIONE.


Con l'apertura dell'economia,

le aziende stanno riportando alla normalità il loro ciclo produttivo, tornando a fornire beni e servizi sufficienti a soddisfare le richieste; di conseguenza i prezzi e quindi l'inflazione, dovrebbero rientrare.


Aumento della domanda di beni e servizi:


  1. Stiamo ripartendo dopo mesi di chiusura forzata, dopo mesi in cui le persone sono state costrette in casa senza poter vivere nella normalità, senza poter andare al ristorante, a fare shopping, a fare viaggi, ecc.,

  2. si sono accumulati risparmi che sicuramente daranno impulso ad una forte e repentina domanda di beni e servizi.

  3. Ci siamo tutti risvegliati da un sonno profondo e vogliamo ricominciare a vivere!

  4. Ecco che, proprio la forte e repentina domanda di beni e servizi, spingerà i prezzi al rialzo, generando anche in questo caso INFLAZIONE.


Perché i mercati finanziari temono l'INFLAZIONE?


L'inflazione è uno dei parametri che le Banche centrali devono tenere sotto controllo:

la 'GIUSTA INFLAZIONE' è indice di crescita sana dell'economia, 'TROPPA INFLAZIONE' diventa pericolosa per la stabilità economica.


Per questo motivo, qualora l'inflazione dovesse salire troppo le Banche Centrali (prima tra tutte la Banca Centrale Americana, FED) potrebbero intervenire per calmierarla con gli unici mezzi che hanno a disposizione: rialzare i tassi di interesse e diminuire le 'iniezioni' di liquidità date fino ad oggi all'economia.


Cosa accadrebbe se Banche Centrali intervenissero rialzando i tassi?


  1. Un rialzo dei tassi di interesse determina un incremento dei rendimenti dei titoli obbligazionari, i quali potrebbero diventare più interessanti da acquistare a discapito dei titoli del mercati azionari.

  2. I titoli azionari fino ad oggi sono cresciuti non solo sulla ‘scommessa’ di un recupero economico post-pandemia ma anche spinti dalla grande quantità di denaro disponibile.

  3. Per dirla in modo molto semplice: se le obbligazioni hanno rendimenti negativi, l’unica alternativa per avere un ritorno positivo dai propri investimenti rimangono le azioni.

  4. Ma se i tassi dovessero realmente rialzare le obbligazioni torneerebbero ad avere rendimenti interessanti e gli investitori potrebbero decidere di spostarsi dal mercato azionario a quello obbligazionario, meno redditizio ma, sicuramente, meno rischioso.


Peccato che non sia possibile prevedere effettivamente quanto accadrà:


  • Quanto e soprattutto, per quanto tempo, rialzerà l'inflazione?

  • L'inflazione decollerà e diventerà una componente integrale, o ci limiteremo ad affrontare un picco temporaneo dopo il quale le pressioni sui prezzi svaniranno tornando ai trend degli ultimi decenni?

  • L'economia tornerà come prima e manterrà lo slancio attuale?

  • La Federal Reserve statunitense deciderà di intervenire, o preferirà attendere temendo che rialzi dei tassi e diminuzione di liquidità, possano ostacolare la ripresa in corso?

La storia ci può insegnare quali tipologie di investimenti sono favoriti e quali sono svantaggiati nei vari contesti macroeconomici(vedi figura che segue), ma quello che purtroppo non possiamo sapere è quali di questi contesti si verificherà, soprattutto nel breve periodo: ci sarà inflazione combinata a crescita o inflazione elevata e crescita bassa?


Gli scenari possibili, come sempre, sono molteplici e per sapere quali sono gli investimenti vincenti, bisognerebbe prevedere il futuro e conoscere in anticipo cosa accadrà!


Chi vince allora?


Sicuramente chi ha un portafoglio di investimenti ben diversificato, ben strutturato su diverse aree geografiche, e comparti economici che, nonostante le inevitabili oscillazioni di prezzo, continueranno a crescere e nel tempo porteranno i risultati attesi!

Te lo ricordi?.... i mercati tentennano, oscillano e traballano…mentre salgono, è sufficiente guardare in prospettiva e rispettare il giusto orizzonte temporale che all'inizio ti sei dato!



Silvia Morelli

Consulente Patrimoniale

www.smalquadrato.com

silviamorelli.allianzbankfa.it


Vuoi informazioni sull'articolo? WhatsApp 339/1716271


80 visualizzazioni0 commenti