• SM2 Consulenza

Archimede e le obbligazioni



Conosci il principio di Archimede?


Ti è mai capitato, al mare o in piscina, di giocare con una palla e provare a spingerla sott’acqua? Che cosa accade?


Lo sappiamo, tanto più spingiamo forte la palla sott’acqua tanto più energico e veloce sarà il rimbalzo che la palla farà fuori dall’acqua quando la lasceremo andare.

E’ esattamente così che funziona il Principio di Archimede:

mantenendo una palla sott'acqua esercitando una forte pressione, la palla rimbalza vigorosamente e torna a galla una volta che la pressione verso il basso non viene più esercitata


Sai perché questo principio è importante anche per te?

Perché può aiutarti a comprendere in modo semplice come funzionano i tuoi investimenti.

Sicuramente una parte dei tuoi investimenti è stata posizionata su obbligazioni o fondi obbligazionari che, salvo fallimento della società emittente, hanno il capitale garantito a scadenza.


Se escludiamo l’ipotesi di fallimento, sappiamo che:

  1. Nonostante le oscillazioni, il prezzo di unobbligazione torna sempre a cento;

  2. Nonostante il variare dei tassi di interesse, i titoli obbligazionari recuperano il loro valore man mano che si avvicina la scadenza;

  3. Il recupero di valore è ancora più veloce proprio in prossimità della scadenza.


Proviamo adesso a fare un esercizio di immaginazione


Supponiamo che i nostri fondi obbligazionari e le nostre obbligazioni siano la palla con la quale stiamo giocando al mare.


In questi mesi le continue manovre di rialzo dei tassi delle Banche Centrali, hanno spinto con tantissima forza i prezzi delle obbligazioni verso il basso, un po’ come se ci fossero tante mani che spingono la nostra palla sotto l’acqua.
Inoltre, ogni nuovo rialzo dei tassi è come un’altra mano che si aggiunge alle altre che già stanno spingendo.

Comprendo bene che tu sia preoccupato perché vedi che il controvalore complessivo dei tuoi investimenti continua ad oscillare e ogni rialzo dei tassi determina un nuovo deprezzamento.


Temi forse che la palla non riesca più ad emergere?


La fisica ci insegna che questa ipotesi è assolutamente da escludere!


Lo abbiamo appena imparato: la palla tornerà a galla quando non ci saranno più mani a spingerla sott’acqua. A quel punto, tanto più forte è stata la spinta verso il basso tanto più potente sarà il rimbalzo.


Sarà così anche per gli investimenti obbligazionari

Quando le banche centrali avranno capito che l’inflazione è ormai sotto controllo, e non saranno quindi più necessari nuovi rialzi dei tassi, i fondi obbligazionari e le obbligazioni recupereranno il loro valore.
Ricorda: tanto più i titoli sono scesi, tanto più repentino sarà il rimbalzo, con uno sprint in più mano a mano che ci avviciniamo alla scadenza.

Silvia Morelli

Consulente Patrimoniale

www.smalquadrato.com

silviamorelli.allianzbankfa.it


Potrebbero interessarti i seguenti articoli:

Pillola VIDEO: sai cosa sta accadendo ai tuoi investimenti?


Gestire i risparmi in tempo di guerra


Invia una mail per una CONSULENZA GRATUITA

Vuoi fare una domanda?

WhatsApp 339/1716271








79 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti