• SM2 Consulenza

2021 uno sguardo al futuro: gli esperti rivelano le opportunità di investimento

Gennaio 2021 - Vuoi informazioni sull'articolo? WhatsApp 339/1716271


Uno scenario pieno di incognite quello del 2021, ancora segnato dalla pandemia.

Tra incertezza e segnali di ripresa gli esperti della finanza si preparano ad affrontare il 2021: analizzando i dati a disposizione, delineano gli scenari possibili e ci rivelano le linee guida strategiche per gli investimenti.

L'ondata epidemica che abbiamo vissuto, non ha nulla a che fare con le crisi economiche che si sono verificate in passato, ma è piuttosto assimilabile ad una vera e propria catastrofe naturale, alla quale, di norma, segue una rapida ripresa economica per ritornare sulla via della normalità.


Il vaccino rappresenta il ponte per la ripresa e le novità incoraggianti su questo fronte avvalorano uno scenario di base che prevede un pieno recupero delle attività entro fine 2021, anche se sappiamo che non sarà omogeneo per tutti i settori.


Quali sono le principali incognite che potrebbero minare la ripresa economica e la fiducia dei consumatori?

I fattori di incertezza sono numerosi, ad esempio non sappiamo se si potranno verificare ulteriori varianti del Virus così come accaduto in Inghilterra, se le quantità di vaccino prodotte saranno sufficienti, se tutto funzionerà nella catena distributiva, e infine, quante persone accetteranno di vaccinarsi.


Quello che sappiamo è che la pandemia è stata un acceleratore di cambiamenti strutturali per economie e società.

Nell'ultimo anno sono state avviate trasformazioni profonde in diversi ambiti che contribuiranno alla creazione di un mondo nuovo che determinerà un nuovo ordine anche nel settore degli investimenti.

Covid-19 ha dato impulso a una serie di trend strutturali già in atto, quali maggiore attenzione alla sostenibilità, allargamento della ricchezza, disparità di reddito e di accesso alle cure sanitarie e dominio dell’e-commerce, che determineranno una diversa distribuzione degli investimenti rispetto al passato.


L’accelerazione di trend strutturali come la sostenibilità economico-ambientale

Siamo arrivati a una vera e propria svolta in tema di sostenibilità: di recente Unione Europea e Cina hanno fissato obiettivi molto ambiziosi verso il traguardo di zero emissioni nette. Obiettivi che richiederanno ingenti investimenti per una 'transizione verde'.

Energie rinnovabili, idrogeno pulito, veicoli elettrici saranno tra i più grandi temi di investimento del 2021.

Le risorse finanziarie destinate a mitigare i danni causati dal cambiamento climatico favoriranno la crescita economica rispetto a questa prospettiva.

La svolta epocale nella sostenibilità si rifletterà nella crescente preferenza di azioni e obbligazioni di società e aziende che nello svolgimento della loro attività d'impresa saranno in grado di rispettare i criteri ESG (rispetto dell'ambiente, rispetto dei diritti umani e condizioni di lavoro, organizzazione dell'azienda legata a principi di sostenibilità).


Dominio della tecnologia.

Lo smart-working, la didattica online, l'utilizzo delle piattaforme per 'comunicare a distanza', l’ascesa dell’e-commerce, (vendite on-line), a discapito dei punti vendita fisici e altri trend tecnologici come la pubblicità online e i pagamenti digitali, sono appena agli inizi, per cui hanno un ampio potenziale di sviluppo. L'avvento della tecnologia 5G, darà ulteriore stimolo al settore tecnologico.


Infrastrutture e Sanità

L’epidemia ha messo in luce le disparità tra e all'interno dei vari Paesi in termini di qualità delle infrastrutture sanitarie pubbliche, soprattutto nelle aree emergenti, e di accesso alle cure sanitarie. Ci siamo scoperti fragili di fronte ad un nemico che non eravamo preparati ad affrontare; è per questo che nuove risorse dovranno necessariamente convergere sulla ricerca, sulle tecnologie in ambito medico e scientifico, sulle infrastrutture sanitarie.


Asia e Cina

La capacità di un Paese di gestire l’epidemia è essenziale per la sua ripresa economica in assenza di un vaccino. L’Asia orientale – in particolare Cina, Giappone e Corea del Sud – è riuscita a gestire bene l’epidemia grazie a lock-down mirati e misure sociali coordinate. Primi ad entrarvi e primi ad uscirne” è l’espressione che riassume la storia dell’economia cinese con il Covid-19. Entrata per prima nella pandemia, la Cina è riuscita a evitare la seconda ondata e si è ripresa prima e più rapidamente rispetto alle altre principali economie, aiutata da un notevole pacchetto di stimoli. Guardando al 2021, in molti ritengono che la ripresa continuerà, le abitudini dei consumatori cinesi continueranno a evolversi, con la crescita dei loro redditi e l'incremento dei consumi interni, quale spinta principale per la crescita.


Tassi negativi per un lungo periodo.

Nel 2020 le principali banche centrali mondiali hanno fornito un supporto mai visto in termini di politica monetaria, portando i tassi di interesse ai minimi storici.

Questo significa che gran parte delle obbligazioni hanno raggiunto un rendimento negativo e lo manterranno nel 2021 ma non solo. I bassi tassi di interesse dureranno per molto più tempo, poiché si tratta dell'unico modo per finanziare l'escalation dei debiti nazionali, esplosi nell'ultimo anno per sostenere l'economia.


Questo comporta conseguenze rilevanti sugli investimenti:

  • riuscire ad ottenere un rendimento positivo degli investimenti obbligazionari presenti nei portafogli dipenderà essenzialmente dalla competenza e capacità dei gestori dei fondi di muoversi sui mercati individuando le occasioni di guadagno;

  • nel frattempo è diventato praticamente impossibile individuare singole obbligazioni a basso rischio che permettano di avere un ritorno positivo.

  • con i tassi negativi le banche hanno sempre minori guadagni e devono inoltre sobbarcarsi costi per tutta la liquidità presente sui conti. Ecco che il 2021 potrebbe essere l'anno nel quale i risparmiatori dovranno cominciare a pagare per lasciare i soldi inutilizzati sul conto corrente!

Lo scenario del 2021 ci mostra numerose opportunità di investimento ma anche molte insidie; il consiglio è sempre quello di effettuare un'adeguata diversificazione, e di farsi guidare da un esperto in materia, evitando di farsi 'prendere la mano' o di seguire le mode.

Buon 2021!



Silvia Morelli

Consulente Patrimoniale

WhatsApp 339/1716271

68 visualizzazioni0 commenti

SM2

La Consulenza Elevata a Potenza.

Consulenza Finanziaria.

Consulenza Legale.

  • Silvia Morelli ConsulenteFinanziaria
  • SM2 Consulenza Pisa
  • Silvia Morelli Avvocato
Iscriviti alla nostra newsletter, non perdere nessun aggiornamento:

© 2020 SM AL QUADRATO | SILVIA MORELLI | CONSULENZA FINANZIARIA E LEGALE | PISA | CONTACTSCREDITS | LEGALS